Come scegliere un computer portatile notebook

La scelta del computer portatile è molto più difficile rispetto a un computer fisso, perché alcune caratteristiche del notebook, del netbook o dell'ultrabook sono particolari.

L'autonomia di utilizzo

Una delle caratteristiche tecniche più importanti in un computer portatile è l'autonomia.

Cosa significa autonomia del computer?

Per autonomia si intende la capacità del computer portatile di funzionare anche in assenza di corrente elettrica, grazie alla presenza di una batteria ricaricabile interna che gli fornisce direttamente l'alimentazione anche quando non è connesso alla rete elettrica.

L'autonomia è misurata dal tempo di utilizzo del portatile quando la batteria è carica e senza essere collegato alla presa elettrica.

Del resto il portatile nasce per essere utilizzato all'esterno, in viaggio oppure dai clienti.

Da cosa dipende l'autonomia del portatile?

L'autonomia del portatile dipende da due fattori:

  1. La capacità della batteria ricaricabile. La potenza della batteria influisce sull'autonomia. D'altra parte, le batterie più potenti sono anche più pesanti. Pertanto, se si aumenta l'autonomia si riduce la portabilità del computer.
  2. La configurazione hardware del portatile. L'autonomia del portatile è determinata anche dal consumo di corrente dei singoli componenti hardware che possono essere realizzati con tecnologie più o meno energy-saver. Inoltre, ogni componente riduce l'autonomia di utilizzo.

Esempio. A parità di altre condizioni, un portatile iper-accessoriato consuma di più rispetto a un computer con equipaggiamento ridotto, e quindi ha minore autonomia.

La potenza del computer

In genere un notebook ha minore potenza di calcolo rispetto a un PC fisso da scrivania ( desktop ).

Cosa determina la potenza del computer portatile?

Per potenza del computer intendo l'insieme delle caratteristiche hardware del computer come la velocità del processore, della scheda grafica, la dimensione della memoria, lo spazio su disco fisso, ecc.

Pertanto un notebook offre delle performance inferiori rispetto a un PC fisso.

Nota. In particolar modo sui netbook più economici le caratteristiche minime possono essere davvero molto ridotte.

Il mio consiglio è di non risparmiare troppo sul processore e la memoria quando si acquista un notebook. Il rischio è di trovarsi tra le mani un computer portatile lentissimo.

La portabilità del computer

La portabilità è un altro aspetto peculiare da considerare al momento dell'acquisto di un portatile.

I notebook sono chiamati così perché si chiudono a libro, come un quaderno, e consentono di essere riposti dentro una borsa da lavoro. Sono computer trasportabili.

Cosa influisce sulla portabilità del notebook?

La portabilità del notebook è determinata dai seguenti fattori:

  1. le dimensioni
  2. il peso

Il peso contenuto e le dimensioni ridotte garantiscono la facile trasportabilità (o portabilità) del computer portatile.

Esempio. un portatile più grande offre maggiore comfort di utilizzo ma riduce le possibilità di entrare in una borsa. Inoltre, è anche più pesante. E' sicuramente meno trasportabile. Viceversa, quelli più piccoli come un ultrabook o un netbook, possono entrare ovunque anche in uno zaino e sono leggeri.

La dimensione e il peso del portatile sono però collegati all'autonomia e alla potenza del computer.

I computer più piccoli sono anche meno potenti

Spesso i portatili più piccoli, leggeri ed economici hanno anche una scarsa autonomia e poca potenza di calcolo.

Inoltre, sono meno confortevoli nell'utilizzo a causa della tastiera e dello schermo di ridotte dimensioni.

Il caso degli ultrabook di fascia elevata. Fanno eccezione alla regola gli ultrabook di fascia alta. Sono notebook più costosi che integrano una componentistica miniaturizzata ma potente, grazie all'utilizzo di tecnologie più avanzata. Sono piccoli ma hanno comunque un'autonomia e una potenza di calcolo accettabile.

Il comfort

E' un'altra caratteristica che distingue i computer portatili da quelli fissi.

L'utilizzo di un portatile è molto più stancante rispetto a un fisso, perché lo schermo e la tastiera sono più piccoli.

Nota. In particolar modo se il portatile ha uno schermo di grandezza inferiore a 12 pollici.

Cosa migliora il comfort di utilizzo del computer?

Per comfort si intende la facilità e l'usabilità del computer. Tutto ciò che va in questa direzione migliora il comfort per l'utente.

Esempio. Un monitor sufficientemente grande offre una leggibilità e una grafica migliore. Un processore più veloce elimina i rallentamenti.

Il comfort è indirettamente correlato alle dimensioni del computer portatile

Quanto più è piccolo un computer, tanto meno è facile da utilizzare perché le ridotte dimensioni non agevolano l'uso della tastiera rispetto a quelle tradizionali o la lettura del testo sullo schermo.

Esempio. Un mini-laptop è facilmente trasportabile, entra tranquillamente in uno zaino, ma è anche più stancante per la vista.

Qual è il notebook migliore

Non esiste il notebook migliore per tutti. Il notebook ideale è quello che risponde meglio alle esigenze personali di chi lo utilizzo.

A seconda delle esigenze, alcune caratteristiche diventano prioritarie rispetto ad altre.

Se uso il portatile in casa

Se uso il portatile prevalentemente a casa, allora non ho bisogno che sia leggero e portatile o abbia un'autonomia prolungata.

Quindi posso privilegiare la potenza del computer e il comfort a scapito dell'autonomia e della portabilità.

Se uso il portatile all'aperto

Se utilizzo il portatile all'aperto, all'università, dai clienti o mentre viaggio sul treno, allora la portabilità e l'autonomia diventano prioritarie.

In questo caso devo sacrificare qualcosa sul comfort e sulla potenza di calcolo per avere un portatile leggero e con molte ore di utilizzo quando non è collegato alla rete elettrica.